Home / Calcio / Zeman: ‘La Roma mi cacciò via perchè glielo impose il sistema, su Monchi non condivido’

Zeman: ‘La Roma mi cacciò via perchè glielo impose il sistema, su Monchi non condivido’

Non è mai banale, Zdenek Zeman, quando esprime concetti sul mondo del calcio. Spesso usa le interviste per togliersi qualche sassolino dalla scarpa, basta leggere tra le righe per vedere quanta rabbia si cela ancora nel suo animo per essere stato ‘cacciato’ via dalla Roma nella stagione 2012/13.

Nell’intervista pubblicata oggi sul Corriere dello Sport, Zeman ha parlato del suo rapporto particolare con la Roma, riaprendo alcune vecchie ferite che hanno lacerato la sua carriera. L’allenatore boemo venne esonerato alla 23.ma giornata dopo la sconfitta per 4-2 contro il Cagliari, proprio quando Sensi volle aprire un nuovo ciclo facendo investimenti importanti. ‘Voi fate finta di non capire – dice il boemo ai giornalisti – io sono stato mandato via anche se avevo un altro anno di contratto perchè con me il sistema ci avrebbe impedito di vincere. Nel mio secondo campionato ci vennero sottratti 23 punti a causa di errori arbitrali. Si tratta di errori calcolati. Sensi quando decise di investire troppo – prosegue Zeman nell’intervista al Corsport – capì che con me non poteva vincere, ha cambiato e io accettai quella decisione. Questa è una storia conosciuta, sono usciti i libri neri e basta andare a leggerli…’.

Parole che hanno ancora il sapore di un attacco al Palazzo del calcio che per Zeman è stato sempre infido e ostile. Zeman si è detto anche contrario alla scelta di Monchi come futuro ds giallorosso: ‘Il calcio in Italia dovrebbe farlo gente che ha vissuto il calcio italiano e che ha esperienze specifiche’.

About Redazione

Check Also

Champions League, Roma sconfitta in Ucraina per 2-1: Under ancora in gol

Roma bella solo a metà nella gara di andata a Karkhiv contro lo Shaktar Donetsk. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *