Home / Calcio / Rio 2016: luci e ombre per il canottaggio italiano, Zublasing solo quarta nella carabina

Rio 2016: luci e ombre per il canottaggio italiano, Zublasing solo quarta nella carabina

Mattinata tra luci e ombre quella di Rio 2016 per i colori azzurri. Dopo i due argenti di ieri conquistati da Innocenti nel double trap e da Di Francisca nel fioretto, la giornata si apre con l’amara delusione dell’otto azzurro nel canottaggio. L’imbarcazione italiana è stata eliminata, giungendo quinta nel ripescaggio.
Nella carabina 50 metri, bene l’azzurra Petra Zublasing che ha chiuso al comando le eliminatorie e che a lungo ha cullato il sogno di una medaglia, fallendo gli ultimi due tiri e piazzandosi solo quarta ad un passo dal bronzo.
Il quattro senza azzurro (Castaldo-Lodo-Montrone-Vicino) giunge terzo dietro a Australia e Sudafrica, un piazzamento che consente all’equipaggio italiano di garantirsi la finale di venerdi.
Male il due pesi leggeri azzurri: Miani-Micheletti non vanno oltre il quarto posto beffati ad un sospiro dal traguardo dalla Polonia. Per Miani e Micheletti la finale rimane un miraggio.
Altra debacle per il canottaggio azzurro deriva da Bertolasi e Alessandra Patelli giunte solo seste (7.45.44). Per loro ci sarà solo la finale di consolazione.

About Redazione

Check Also

Buffon polemico con la federazione: ‘Ho detto no alla nazionale per togliere tutti dall’imbarazzo’

Gigi Buffon non sa ancora cosa farà da grande. In una intervista pubblicata su Sport …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *