Home / Calcio / Pruzzo e Sconcerti contro Conte: ‘Italia vecchia, elogi esagerati’

Pruzzo e Sconcerti contro Conte: ‘Italia vecchia, elogi esagerati’

Anche se gran parte della stampa ha elogiato i meriti del lavoro di Antonio Conte con la nazionale azzurra, c’è chi si colloca fuori dal coro delle sviolinate, sminuendo la portata delle imprese azzurre ad euro 2016. Secondo l’editorialista di Sky, Mario Sconcerti il lavoro di Conte in realtà sarebbe fine solo a se stesso: ‘Non lascia alcuna eredità – dichiara Sconcerti ai microfoni di Sky – questa era la squadra più vecchia dell’Europeo. La stessa difesa, tra due anni, avrà un’età media di 36 anni. I meno bravi di questo Europeo sono stati non a caso i giovani. Conte ha aperto un ciclo e l’ha chiuso‘.

Non va per il sottile anche l’ex bomber della Roma, Roberto Pruzzo, che ha ritenuto eccessiva le lodi tessute dalla stampa nei confronti della nazionale di Conte: ‘Non facciamo passare un quarto di finale per un trionfo ha dichiarato Pruzzo a Radio Radio –  Da un mese diciamo che l’Italia ha dato tutto, se il tutto era questo ok. Solo contro la Spagna gli azzurri hanno giocato una grande partita, per il resto sono state gare giocate in difesa, se ci accontentiamo di questo va bene, ma penso che possiamo aspettarci anche un altro tipo di Italia. Non ci dimentichiamo i fallimenti di questi signori ai Mondiali 2010 e 2014. I rigori non sono vinti con la fortuna, vince chi li tira meglio. Se l’Italia ha perso significa che i giocatori non li hanno saputi tirare e quando ho visto il teatrino di Pellè ho subito pensato che lo avrebbe sbagliato. Bonucci poi, in partita si sentiva insuperabile, mezz’ora dopo se l’è fatta sotto e ha sbagliato‘.

 

About Redazione

Check Also

Florentino Perez ribadisce il no a Modric all’Inter: si pensa ad un nuovo prestito di Rafinha

Per l’Inter, la strada per arrivare a Modric si fa sempre più irta di ostacoli. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *