Home / Calcio / Pioli annuncia la chiusura del mercato in entrata: ‘Ora solo cessioni, ma quanto è forte Gagliardini’

Pioli annuncia la chiusura del mercato in entrata: ‘Ora solo cessioni, ma quanto è forte Gagliardini’

L’Inter di Pioli adesso non vuol fermarsi più. La squadra nerazzurra vuole tornare da Palermo con i tre punti in tasca per proseguire la scalata verso un piazzamento in Champions League, con un occhio aperto sempre sul mercato. In conferenza stampa, Stefano Pioli, ha ammonito dai facili ottimismi in vista della sfida contro una squadra in crisi: ‘Dobbiamo insistere perché la squadra ha gli atteggiamenti giusti, sappiamo quello che stiamo facendo ma anche quanto abbiamo sofferto in certe vittorie. Domenica dovremo essere pronti a una battaglia. In settimana lavoriamo bene e c’è grande abbondanza che aumenta la competitività perché tutti sanno che in undici iniziano, ma gli altri possono cambiare la partita’.

Pioli si è detto impressionato dal carismoa e dalla personalità di Gagliardini, che non ha patito per nulla l’esordio in maglia nerazzurra nonostante la giovane età:
‘Mi ha impressionato la serenità e la semplicità con cui è entrato in questo gruppo – ha sottolineato il tecnico emiliano – dimostra grande personalità e di capire i nostri concetti. Ci sta dando ciò che ci aspettavamo da lui. Vedremo se sarà confermato domenica, la squadra ha speso tanto ma dovremo garantire intensità a Palermo’.

Pioli non si aspetta più nulla dal mercato invernale, mentre ha confermato che qualche cessione sarà inevitabile: ‘L’obiettivo di gennaio era sfoltire la rosa e non è cambiato. Il centrocampista che cercavo è arrivato, ma mi aspetto che ci siano altre cessioni. Per il resto possiamo controllare solo il presente, che significa 17 partite e miglior posizione possibile da raggiungere. Dobbiamo fare un ottimo presente per costruire qualcosa di importante in futuro, sapendo che la proprietà è ambiziosa e molto forte. Il gruppo è concentrato e unito, abbiamo capito che possiamo toglierci soddisfazioni, ma dobbiamo stare più attenti a concedere meno gol’.

About Redazione

Check Also

Champions League, Roma sconfitta in Ucraina per 2-1: Under ancora in gol

Roma bella solo a metà nella gara di andata a Karkhiv contro lo Shaktar Donetsk. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *