Ultime News
Home / Calcio / Milan, fuori dalla Champions è allarme conti: incombe il fair play finanziario

Milan, fuori dalla Champions è allarme conti: incombe il fair play finanziario

A preoccupare Silvio Berlusconi, non c’è soltanto il pessimo andamento della squadra in campionato, ma anche le notizie che arrivano dai bilanci societari. Se dal punto di vista dei risultati sportivi, gli ultimi anni sono stati disastrosi per il club rossonero, anche le casse societarie fanno acqua da tutte le parti. Dal 2012 in poi, cioè dal periodo in cui vennero ceduti in un colpo solo Thiago Silva e Ibrahimovic in attuazione di un piano di austerity, la Fininvest decise di dare un freno agli investimenti massicci sul mercato, puntando a risanare i conti, con un mercato di basso profilo che ha depauperato tecnicamente la rosa del Milan.

Ma negli ultimi tre anni, Berlusconi è tornato ad investire sulla squadra. Degli 820 milioni investiti complessivamente dall’attuale gestione, quasi 200 milioni di euro sono stati investiti negli ultimi tre anni a fronte di risultati molto negativi. Solo nel 2015, Berlusconi ha investito circa 150 milioni di euro per ripianare un passivo di bilancio e investire sul mercato. Il pessimo andamento in campionato e l’esclusione dall’Europa che conta ha comportato enormi perdite nonostante gli sforzi profusi. E nonostante il fido di 70 milioni concesso da Fininvest a febbraio, il passivo continua ad aggirarsi attorno ai 200 milioni di euro. Cifre che rischiano di fare incappare il Milan negli strali della Uefa e del fair play finanziario.

Leggi anche

Dudelange Milan, streaming, orario tv e probabili formazioni

Ecco la presentazione di Dudelange-Milan, la sfida valevole per la prima giornata di Europa League. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *