Home / Calcio / Torino, Niang fin qui è stato un flop assoluto: il Milan ci ha guadagnato ?

Torino, Niang fin qui è stato un flop assoluto: il Milan ci ha guadagnato ?

M’Baye Niang fin qui, è stato un flop, contro il ‘suo’ Milan sarà la gara della svolta?

Niang, dove sei? Un gol e un assist in dieci partite di campionato, questo è il magro bottino raccolto da M’Baye Niang fino ad oggi. L’attaccante di proprietà del Torino, acquistato questa estate dal Milan, a conti fatti, ha deluso e non poco le aspettative di tifosi. Urbano Cairo aveva portato l’esterno transalpino pagandolo oltre 15 milioni di euro facendo sognare i tifosi. Il trasferimento di Niang dal Milan al Torino, fino ad oggi, si sta dimostrano un affare solo per i rossoneri, che nel 2012 lo avevano pagato circa 2 milioni di euro prelevandolo dal Caen, squadra francese dove Niang ha iniziato la carriera professionistica. Le prestazioni offerte fin qui da Niang non bastano a ripagare il Torino dell’enorme sforzo economico compiuto, dimostratosi ad oggi non un affare ma un flop assoluto.

A mettere a segno il vero affare per il momento è stato il Milan, che è riuscito a cedere il giocatore realizzando un’importante plusvalenza. Domenica a San Siro, proprio contro il ‘suo’ Milan, il senegalese potrebbe avere l’occasione di dimostrare ad allenatore e tifosi che i soldi spesi non sono stati buttati al vento. Mihajlovic potrebbe schierarlo a partita in corso per non modificare l’equilibrio di squadra, raggiunto dal Toro nelle ultime partite. Detto questo c’è anche da dire che la voglia di rivalsa è tanta da far tirare fuori il meglio di sè davanti ai suoi ex tifosi, che sicuramente non gli renderanno vita facile. M’Baye Niang ha già segnato un gol al Milan, proprio quando giocava in prestito al Genoa, i tifosi rossoneri sono avvisati.

Leggi anche

Roma Sampdoria streaming, pronostico, orario tv e probabili formazioni

La presentazione di Roma Sampdoria, la gara dell’Olimpico in programma nella 12^giornata Roma Sampdoria sarà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *