Home / Calcio / Spalletti in conferenza stampa: ‘Chi non regge la pressione vada via da Roma’
Spalletti

Spalletti in conferenza stampa: ‘Chi non regge la pressione vada via da Roma’

Quando si assiste ad una conferenza stampa di Luciano Spalletti difficilmente ci si annoia. La banalità non è di certo il suo forte, è anche nella conferenza stampa che precede il match contro il Sassuolo, il tecnico toscano ha avuto modo di riempire i taccuini dei cronisti presenti.

Ad una domanda sul suo possibile rinnovo contrattuale, ha risposto in questo modo: ‘La penna ce l’hanno i miei giocatori, saranno i risultati a decidere tutto. Roma è bella e forte, ma ha bisogno di vincere, certe difficoltà sono legate a questo. O si rende onore a Roma e alla Roma oppure si deve andar via se non si regge la pressione‘.

Spalletti era stato protagonista di un duro battibecco con un giornalista dopo Roma-Palermo, subendo anche i rimbrotti da parte dell’Ordine dei Giornalisti: ‘Guai a chi mi tocca la libertà di stampa – è stata la risposta dell’allenatore giallorosso – tirarla in ballo per quello che è successo c’entra meno delle galline e dei piccioni. Leggo spesso un’interpretazione personale delle notizie’.

In conferenza stampa Spalletti ha confermato il rientro in campo di Rudiger dopo il lungo infortunio, mentre per Mario Rui i tempi sono ancora lunghi. Più agevole il recupero di Bruno Peres e Perotti che potrebbero già essere disponibili per la gara contro l’Empoli.

Intanto c’è un Sassuolo, sempre temibile in casa, da affrontare. Un match che Spalletti invita a prendere con le molle: ‘Il Sassuolo è una squadra allenata bene, con alle spalle una società forte che mira a far crescere i giocatori. E’ un avversario temibile. Hanno delle assenze pesanti ma anche tanta possibilità di scelta’.

Leggi anche

Tutti pazzi per James, Napoli aspetta il campione colombiano

Se le vicende del calciomercato si potessero raccontare in un film De Laurentiis non potrebbe …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *