Home / Calcio / Serie A, vincono Juventus e Napoli: Milan rimontato dopo il doppio vantaggio

Serie A, vincono Juventus e Napoli: Milan rimontato dopo il doppio vantaggio

Successo interno per la Juventus nell’anticipo della seconda giornata di serie A. La squadra di Allegri ha sconfitto la Lazio per 2-0 con una rete per tempo segnate da Pjanic e Mandzukic. Bianconeri padroni del giorno nella prima parte della prima frazione che trovano il vantaggio al 30′ con una conclusione perfetta di Pjanic che sorprende l’incolpevole Strakosha.

Nella ripresa, Leiva sfiora la rete del pareggio, mentre non fallisce Mandzukic che raccoglie una respinta di Strakosha dopo un pasticcio sotto porta di Ronaldo e insacca imparabilmente. Una prova maiuscola per la squadra bianconera che rischia pochissimo e dimostra ancora una volta di essere un capolavoro di equilibrio tattico e individualità di spicco. Ancora a bocca asciutta Cristiano Ronaldo, al quale Strakosha nega la gioia del gol con un intervento prodigioso nella ripresa.

JUVENTUS-LAZIO 2-0

JUVENTUS (4-3-3):Sczesny; Joao Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (40′ st Bentancur), Pjanic (24′ st Can), Matuidi; Bernardeschi (15′ st Douglas Costa), Mandzukic, Ronaldo.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Wallace, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo (19′ st Badelj), Lucas Leiva, Milinkovic-Savic (34′ st Durmisi), Lulic; Luis Alberto (19′ st Correa); Immobile.

ARBITRO: Irrati di Pistoia
MARCATORI: Pjanic 30′ pt, Mandzukic 30′ st
NOTE: Ammoniti: Alex Sandro (J), Parolo (L), Milinkovic-Savic (L), Douglas Costa (J), Can (J). Recupero: 2′ e 3′. Calci d’angolo: 6-2

NAPOLI – MILAN 3-2

Il Milan spreca il doppio vantaggio e si fa rimontare da un Napoli coriaceo che nel secondo tempo, complici anche due felici intuizioni di Ancelotti, ribalta lo 0-2, vincendo per 3-2. Decisivi gli innesti di Zielinski (autore di una doppietta) e di Mertens (autore del 3-2 definitivo) che spostano gli equilibri dalla parte dei padroni di casa. Bene i rossoneri nel primo tempo, che trovano il vantaggio al 15′ con Bonaventura che conclude a rete da posizione ravvicinata, sorprendendo l’incerto Ospina.

Nella ripresa, la squadra di Gattuso trova addirittura il doppio vantaggio con Calabria che si incunea in area dalla destra e batte ancora Ospina. Il Napoli ha il merito di non demordere e in meno di mezzora ribalta la contesa con la doppietta di Zielinski e il gol di Mertens. La partita la decidono le scelte dei due allenatori. Bravo Ancelotti a modificare l’assetto tattico con gli inserimenti di Zielinski e Mertens nella ripresa, meno intuitivo Gattuso, incapace di prendere le adeguate contromisure quando la sua squadra ha perso smalto in mezzo al campo.

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Rui (28′ st Luperto); Allan, Hamsik (18′ st Mertens), Zielinski (27′ st Diawara); Callejon, Milik, Insigne. All. Ancelotti

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodrigiuez; Kessiè, Biglia (12′ st Bakayoko), Bonaventura (39′ st Cutrone); Suso, Higuain, Borini (25′ st Laxalt). All. Gattuso
ARBITRO: Paolo Valeri di Roma

MARCATORI: pt 15′ Bonaventura; st 3′ Calabria, 7′ e 21′ Zielinski, 34′ Mertens
NOTE: AMMONITI: Insigne, Suso, Rodriguez

Leggi anche

Roma Sampdoria streaming, pronostico, orario tv e probabili formazioni

La presentazione di Roma Sampdoria, la gara dell’Olimpico in programma nella 12^giornata Roma Sampdoria sarà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *