Home / Calcio / Posticipi, Napoli, pareggio beffa: l’Inter supera la Fiorentina

Posticipi, Napoli, pareggio beffa: l’Inter supera la Fiorentina

Il Napoli esce solo con un pareggio dal San Paolo, dalla sfida contro il Sassuolo, bravo a trovare il pareggio dopo essere passato in svantaggio nel primo tempo. I partenopei dominano la prima parte di gara e sfiorano il vantaggio a più riprese con Insigne e Callejon. E’ lo stesso Insigne a portare avanti la squadra di Sarri con una conclusione dai venti metri che non lascia scampo a Consigli.

Vantaggio meritato al riposo lungo e squadre che riprendono la gara sulla falsariga del primo tempo. Il Napoli riparte creando pericoli sottoporta, ma rischia grosso al 64′ con la traversa di Missiroli con un colpo di testa che meritava miglior sorte. Prima del pareggio neroverde, Insigne fallisce due occasioni notevoli che avrebbero chiuso la contesa. Defrel trova la rete del pari, facendosi beffe di due difensori del Napoli avventandosi come un falco su un traversone in area e deviando a rete imparabilmente.

La reazione del Napoli si sostanzia in una conclusione dal limite di Callejon che si stampa beffardamente sul palo. Al 90′ il risultato è 1-1. Una occasione persa per la squadra di Sarri per avvvicinare le posizioni di vertice.

Fiorentina sconfitta a San Siro tra le polemiche

A San Siro la Fiorentina fa harakiri contro l’Inter con un avvio shock. Pronti-via, e l’Inter è già in vantaggio. Salcedo perde la marcatura su Perisic e il croato ha buon gioco nel mettere in mezzo il pallone che Brozovic piazza abilmente alle spalle di Tatarusanu. La seconda rete nerazzurra giunge appena 6 minuti dopo. A siglare il raddoppio è Candreva che approfitta di una maldestra respinta di un traversone per piazzare il tap in vincente.

La Fiorentina, sotto shock, prova ad abbozzare una reazione, sospinta da un Ilicic in grande spolvero e un Kalinic sempre pericoloso negli ultimi 20 metri. Ma è serata-no per gli uomini di Sousa, che subiscono la terza rete al 19′ grazie ad una iniziativa individuale di Icardi che si fa beffe di due difensori piazzando la rete del tris nerazzurro. Kalinic, al 37′ riapre il match. Il croato è bravo a difendere la sfera dopo essere stato lanciato in area, superando Handanovic in uscita. L’Inter comincia ad avvertire un po’ di paura, ma la decisione di Damato (assai discutibile) di giudicare da ultimo uomo un fallo di Rodriguez su Icardi e di espellere il difensore viola, pesa come un macigno sul prosieguo del match. Nella ripresa, anche in 10 uomini, la Fiorentina gioca al calcio facendo soffrire i nerazzurri.

Il pressing viola si concretizza con la rete del 3-2 messa a segno da Ilicic, che finalizza splendidamente un contropiede. L’Inter si divora la rete del 4-2 con Joao Mario, che fallisce la più facile delle palle gol. Il forcing generoso dei viola non raccoglie quanto seminato, e cosi i nerazzurri trovano la rete che chiude la gara ancora con Icardi che insacca da pochi passi con la difesa viola sbilanciata alla ricerca del pari. Con questo successo l’Inter supera in classifica i viola. Per i gigliati, la consolazione di una prestazione gagliarda che avrebbe meritato miglior sorte e il rammarico per alcune decisioni arbitrali avverse, che lasceranno inevitabili strascichi polemici.

About Redazione

Check Also

Calciomercato Milan, mega offerta per Milinkovic tra soldi e contropartite ma Lotito dice no

Il futuro di Milinkovic Savic è ancora in bilico nonostante annunci e smentite circa la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *