Home / Calcio / Monchi chiede una punizione esemplare per Nainggolan: il suo agente si presenta in sede

Monchi chiede una punizione esemplare per Nainggolan: il suo agente si presenta in sede

Il ds della Roma, Monchi, non ha gradito il comportamento di Nainggolan in occasione degli eccessivi festeggiamenti del Capodanno e ha chiesto alla società una punizione esemplare per i suoi gesti giudicati inqualificabili. Monchi ha chiesto il massimo delle multe, e cioè il taglio del 30% dello stipendio mensile del calciatore belga.

La Roma dovrà dare un segnale forte anche per evitare che in futuro altri tesserati possano seguire il cattivo esempio di Nainggolan. L’attuale ds giallorosso pretende che l’immagine della Roma nel mondo sia quello di una società seria intransigente con chi vìola le regole.

Intanto il manager di Nainggolan, Alessandro Beltrami, ha incontrato la dirigenza giallorossa, in questo momento critico in cui si sono raffreddati i rapporti tra la società giallorossa e il proprio assistito. Beltrami ha rassicurato Baldissoni sul fatto che Radja ha capito la gravità dell’atto compiuto e che lo spiacevole equivoco non si ripeterà in futuro. La Roma ha approfittato della presenza di Beltrami in sede per parlare anche di Barella, il talento del Cagliari, che piace molto anche all’Inter. Un pour parler con il quale la Roma ha voluto sondare le reali volontà del calciatore e gli eventuali investimenti da effettuare per acquistarne il cartellino

About Redazione

Check Also

Calciomercato Milan, mega offerta per Milinkovic tra soldi e contropartite ma Lotito dice no

Il futuro di Milinkovic Savic è ancora in bilico nonostante annunci e smentite circa la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *