Home / Calcio / Mercato del Milan e Fair Play Finanziario, Traverso (Uefa): ‘Nessuno può fare ciò che vuole..’

Mercato del Milan e Fair Play Finanziario, Traverso (Uefa): ‘Nessuno può fare ciò che vuole..’

Prima o poi il Milan dovrà fare i conti con i paletti del Fair Play Finanziario. E’ questo il sunto di una intervista rilasciata da Andrea Traverso e pubblicata sulla Gazzetta dello Sport. La nuova proprietà rossonera, ha dato vita ad un mercato faraonico per rifondare la squadra, imbottendola di giocatori di notevole spessore per puntare subito alla Champions.

Una strategia che, apparentemente, fa a pugni con i vincoli del Fair Play Finanziario e i debiti della società rossonera. ‘Il Milan non sarà un’eccezione al fair play Uefa – ha esordito Traverso – perchè nessun club gode di eccezioni, ma il fair play fa i controlli a posteriori. Non possiamo dire cosa fare e cosa no: ognuno è libero, poi ci sono conseguenze. Certo il Milan non può fare quello che vuole: se compra è perché prevede un rientro.

Il voluntary è per nuovi azionisti: 4 anni per sistemare i conti invece di 3. Le società devono muoversi sulla strada del risanamento. Se vanno all’opposto, l’Uefa farà le valutazioni. Se non ci sono le condizioni il voluntary può non essere concesso. Non conosciamo i conti nel dettaglio perché trasferimenti andranno a bilancio nel 2018. Le differenze con l’Inter? Capisco sia una situazione difficile da spiegare per le differenze fra Inter e Milan. Ma una, il Milan, non era nelle coppe e quindi non era soggetta al fair play, l’altra, l’Inter, sì. Poi quando ti qualifichi devi rispettare le regole. Il mercato non è finito, le somme si tirano alla fine’.

Leggi anche

Roma Sampdoria streaming, pronostico, orario tv e probabili formazioni

La presentazione di Roma Sampdoria, la gara dell’Olimpico in programma nella 12^giornata Roma Sampdoria sarà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *