Home / Calcio / Marotta parla di mercato e bacchetta Rizzoli: ‘Perso per palese torto arbitrale’

Marotta parla di mercato e bacchetta Rizzoli: ‘Perso per palese torto arbitrale’

Il dg della Juventus, Beppe Marotta, ha parlato a 360 gradi di questa prima fase di stagione tornando anche sulle polemiche arbitrali della sconfitta contro il Milan.

In una intervista, il dg della Juventus, Beppe Marotta, ha fatto il punto della situazione anche in merito alle critiche ricevute per questo inizio di stagione con luci e ombre per la squadra bianconera. Le critiche sono arrivate anche dagli azionisti che hanno avuto da ridire su alcune scelte compiute in sede di campagna acquisti: ‘Grazie a tutti gli azionisti, anche le critiche più aspre meritano una risposta esaustiva perché denotano grande attaccamento alla causa. Colgo le critiche per una campagna acquisti incompleta come un obiettivo in futuro per ottenere sempre il massimo, operazioni come Witsel e Matuidi non si sono concluse per decisioni non nostre ma di altri club, ma la volontà è sempre quella di ottenere il massimo’.

Sulla sconfitta di sabato, secondo Marotta pesano alcuni errori arbitrali di Rizzoli, che il dg non ha mancato di stigmatizzare: ‘Sabato con il Milan abbiamo subito palesemente un torto arbitrale, ma abbiamo evitato esternazioni pesanti. Ho avuto un confronto molto civile al termine della partita col Milan, lui ha risposto e ci siamo limitati a quella situazione. Mai l’arbitraggio dovrà diventare alibi, la Juventus dovrà vincere anche nel caso in cui affrontasse episodi arbitrali sfavorevoli. Situazioni che credo in un campionato vadano sempre a bilanciarsi’.

Marotta è tornato ad esternare anche sui due grandi colpi di mercato che hanno visto protagonista la Juventus sia in termine di acquisti che di cessioni. Il dirigente bianconero ha definito l’affare legato al Pipita Higuain come improrogabile per le esigenze della squadra: ‘Lo abbiamo ritenuto un intervento prioritario rispetto a qualunque altra operazione di mercato, in concerto con tutto il consiglio. Al fine di arrivare a una conclusione positiva, abbiamo deciso di sfruttare questa clausola da 90 milioni pagabili in due rate, con ammortamento previsto su base quinquennale’.

Marotta e le cifre della cessione Pogba

Sulla cessione di Pogba, Marotta ha ribadito che le intenzioni iniziale del club bianconero erano quelle di non cedere il fuoriclasse francese: ‘Noi mai avremmo voluto cederlo, il giocatore ha però dichiarato di voler vivere un’esperienza diversa, anche magari di guadagnare di più: avremmo potuto garantirglielo, ma questo avrebbe creato una spaccatura nello spogliatoio. Le richieste economiche non ci trovavano d’accordo, ha spinto per andare via e allora non abbiamo nemmeno provato ad intavolare una trattativa perché non c’erano più i presupposti. Di 105 milioni la cessione, con un bonus importante nel caso in cui rinnovasse con il Manchester United o venisse ceduto per una cifra superiore ai 50 milioni. Dai 105 milioni si arriva ad una plusvalenza di bilancio di circa 95 milioni. L’impatto economico a nostro beneficio è di 72 milioni’.

About Redazione

Check Also

Champions League: Chelsea-Barcellona 1-1, azulgrana cinici e fortunati

Chelsea e Barcellona si dividono la posta nel big match degli ottavi di finale di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *