Home / Calcio / Marotta attacca Cairo per le frasi sull’arbitraggio di Oliver: ‘Non merita risposte’

Marotta attacca Cairo per le frasi sull’arbitraggio di Oliver: ‘Non merita risposte’

L’ad della Juventus, Giuseppe Marotta, prima della sfida contro la Samp è tornato a parlare della gara sfortunata e discussa di Madrid, conclusasi con l’amara eliminazione della Juventus. Marotta non ha accampato scuse ma ha dichiarato di aver condiviso in pieno quanto espresso di Agnelli sul Var: ‘Il presidente ha espresso il suo pensiero in modo civile – ha dichiarato l’ad bianconero-, bisogna uniformare il modo di arbitrare in Europa, non si può avere la Var in Italia e non nelle competizioni europee, in Inghilterra Oliver arbitra senza addizionali di porta che poi si ritrova in Champions, sono metodi difformi. Tornando all’episodio di Madrid ci voleva maggiore buonsenso nel valutare sia quello che è accaduto all’ultimo secondo e sia nella designazione di un arbitro di 33 anni’.

Marotta non ha voluto fare dietrologia ma ha bacchettato la Uefa per la scelta di un arbitro con scarsa esperienza internazionale: ‘Non posso e non devo credere ai poteri forti, do sempre credito alla buona fede, ma la conclusione personale è semplicissima, un arbitro di esperienza avrebbe gestito meglio la partita, non basta arbitrare bene in 89 minuti perché poi è l’ultimo secondo di quella partita a decidere tutto. L’esperienza e il buonsenso avrebbero fatto decidere in un’altra maniera’.

Marotta ha anche risposto a Urbano Cairo che ha dichiarato che in Italia, il rigore dato al Real Madrid non l’avrebbero mai concesso contro la Juventus: ‘Non rispondo a Cairo, una conclusione che non è razionale e che non merita risposte anche perche’ non so da cosa sia dettata’.

Leggi anche

Polonia Italia probabili formazioni, streaming, pronostico e orario tv Nations League, 14 ottobre

La presentazione di Polonia Italia, la sfida di Chorzow in programma domenica 14 ottobre. Polonia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *