Home / Calcio / Dopo le polemiche sul ritiro, Cairo difende Mihailovic: ‘Resterà ancora con noi’
Milan

Dopo le polemiche sul ritiro, Cairo difende Mihailovic: ‘Resterà ancora con noi’

Dopo un avvio di stagione positivo, il Torino si è disunito inanellando una serie di risultati negativi che hanno compromesso la possibilità di lottare per un posto in Europa. Dopo la brutta sconfitta di Marassi, una buona fetta della rosa avrebbe espresso il proprio malumore per alcune scelte operate da Mihailovic. Il tecnico serbo non le ha mandate a dire ad alcuni suoi giocatori, con una sfuriata negli spogliatoi che ha creato una spaccatura in seno allo spogliatoio.

Nonostante alcune voci che si sono diffuse ieri sui malumori della squadra verso l’attuale allenatore, Cairo ha voluto smentire tutte le voci sulla possibile sostituzione di Mihailovic. ‘Il nostro futuro è con lui‘ ha tuonato Cairo a Mediaset Premium. Alcuni giocatori non avrebbero gradito la scelta del ritiro e lo avrebbero chiaramente espresso al massimo dirigente granata. ‘Sinisa ha un contratto con noi e siamo contenti di lui. Ha fatto un primo anno con buoni risultati e buoni riscontri sui giovani lanciati. Siamo soddisfatti e rimarremo assieme.

Ieri il mister ha avuto un confronto molto sereno con la squadra, per un finale di campionato che non avremmo voluto. Purtroppo – ha proseguito Cairo – dopo il derby abbiamo un po’ mollato e ci è spiaciuto, ma abbiamo comunque fatto un campionato di buon livello. Oggi era previsto che chi ha giocato non si allenasse: il mister settimana scorsa ha voluto dare un segnale con il ritiro, ma non ha nessun intento punitivo. Purtroppo, a fine campionato, quando mancano le forti motivazioni, può succedere, ma non drammatizzerei troppo degli episodi che non ci piacciono ma che comunque vanno contestualizzati nell’arco di una stagione pur sempre positiva’.

Leggi anche

Milan Juventus pronostico, probabili formazioni, streaming e orario tv

La presentazione di Milan Juventus, il big match che si giocherà a San Siro domenica …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *