Ultime News
Home / Calcio / La Juventus sempre più sola al comando: la Roma sbanca Napoli

La Juventus sempre più sola al comando: la Roma sbanca Napoli

Come da copione, dopo sole otto giornate la Juventus ha preso il volo in classifica lasciando il vuoto dietro di se. Anche per la contemporanea sconfitta del Napoli, strapazzato in casa per 3-1 da una Roma cinica e spietata trascinata dal redivivo Dzeko che si sta confermando, sempre di più, uomo di copertina di questa prima fase di stagione.

salahI giallorossi, dopo la sfuriata iniziale dei partenopei, hanno trovato il modo per colpire di rimessa grazie ad uno spunto di Salah che serve un area un assist delizioso per il bomber bosniaco, che da due passi non fallisce il bersaglio grosso. Il Napoli, ad inizio ripresa, si spinge in avanti ma deve capitolare ancora una volta sugli sviluppi di un calcio piazzato. Il traversone in area trova puntuale la testa di Dzeko che deposita in rete da pochi passi, anche grazie alla marcatura poco efficace di Hysaj.

Il Napoli si scuote e torna in partita al 58′ grazie a Koulibaly, che di testa impatta un corner ben battuto da Ghoulam. Sarri si affida a Mertens per trovare il pareggio, ma è la Roma a piazzare il colpo del ko con lo scatenato Salah, che riceve un bell’assist sul filo del fuorigioco e, a tu per tu con Reina non fallisce l’appuntamento con il gol.

Juventus vince in rimonta contro l’Udinese

Con questo successo la Roma si candida al ruolo di inseguitrice della Juventus, che in casa ha fatto il suo compito battendo l‘Udinese per 2-1. I bianconeri campioni d’Italia faticano più del dovuto per piegare la resistenza della formazione di Del Neri. Friulani ben disposti in campo che concedono poco a Dybala e Mandzukic nella prima frazione.

Sono proprio gli ospiti a trovare la via del gol con il bomber polacco Jankto, il cui tiro piega le mani di un incerto Buffon. La Juve fa fatica a tornare in gara, anche perchè Lemina appare impacciato in mezzo e il turnover massiccio imposto da Allegri, rende i meccanismi di gioco poco oleati e la manovra fa fatica a decollare. In mezzo l’assenza di Pjanic e Khedira si fa sentire, e il solo Dybala pare l’unico ad avere le idee chiare in fase offensiva.

E’ proprio il bomber argentino a rimettere in parità il risultato con un perfetto calcio di punizione dai venti metri che sorprende Karnezis. Nella ripresa i bianconeri trovano la rete del successo con un rigore concesso dall’arbitro per un fallo ingenuo di De Paul su Alex Sandro al limite dell’area. E’ ancora Dybala ad incaricarsi del tiro, battendo per la seconda volta Karnezis. I friulani non ci stanno e provano a minacciare diverse volte la porta di Buffon. Nel finale, è proprio l’estremo difensore della nazionale a salvare sulla linea un colpo di testa di Zapata. Tre punti che valgono oro per la squadra di Allegri, in una serata cosi cosi, che ha messo in luce alcune pecche in fase di creazione di gioco.

Pari all’Adriatico tra Pescara e Samp

Nel pomeriggio finisce 1-1 il match tra Pescara e Sampdoria. Decidono il match due colpi di testa di Campagnaro. Uno dentro la propria porta e l’altro verso la porta avversaria. Il Pescara ha dovuto giocare l’intero secondo tempo in 10 uomini per l’espulsione di Coda, ma i doriani non hanno saputo approfittare sprecando alcune occasioni ghiotte nel finale di partita.

Leggi anche

Cagliari Milan in diretta streaming gratis su tv, iPhone, iPad, Tablet e smart tv

In campo domenica 16 settembre alle 20:30 si sfideranno Cagliari e Milan in una partita …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *