Home / Calcio / Kalinic cacciato dal tecnico della Croazia: ‘Non aiuta i compagni’

Kalinic cacciato dal tecnico della Croazia: ‘Non aiuta i compagni’

Appena iniziata, l’avventura di Nikola Kalinic al mondiale di Russia 2018 è già finita. L’attaccante di proprietà del Milan è stato silurato dal tecnico della Croazia, Dalic, per essersi rifiutato di entrare a gara in corso nella prima sfida della competizione mondiale contro la Nigeria. La notizia era stata diffusa inizialmente dal sito Goal Croazia. Kalinic avrebbe detto no all’ingresso in campo a gara in corso per la scarsa considerazione che il tecnico gli avrebbe riservato, relegandolo in panchina, preferendogli Rebic.

Ufficialmente, l’attaccante croato avrebbe opposto il proprio rifiuto a dare il cambio per un mal di schiena. Dopo la notizia data dal sito croato, è stata la stessa federazione croata, con un comunicato, a ufficializzare il ‘taglio’ di Kalinic per essersi rifiutato di giocare nei minuti finali contro la Nigeria. “E’ andato a casa – ha riferito Dalic ai cronisti in conferenza stampa – perché non aiuta i compagni. Mi ha detto che ha ancora mal di schiena. Io ho bisogno di giocatori sani e pronti, per questo ho deciso di rimandarlo a casa”.

Il cambio era stato deciso da Dalic a 5 minuti dalla fine del match di esordio della Croazia. Per Kalinic, dopo la pessima stagione trascorsa con il Milan, un’altra brutta battuta d’arresto. Adesso è attesa la conferenza stampa del giocatore che spiegherà la propria versione dell’accaduto.

Leggi anche

Tutti pazzi per James, Napoli aspetta il campione colombiano

Se le vicende del calciomercato si potessero raccontare in un film De Laurentiis non potrebbe …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *