Ultime News
Home / Calcio / Inter, con Suning 242 milioni nelle casse: rimane il nodo del fair play finanziario

Inter, con Suning 242 milioni nelle casse: rimane il nodo del fair play finanziario

Suning si è presa l’Inter e questa volta c’è l’ufficialità. Dopo soli due anni, Thohir abbandona il timone della società nerazzurra, dopo avere fallito tutti gli obiettivi che si era proposto e lascia campo aperto al colosso cinese. Adesso non mancherà di certo la liquidità necessaria per avviare un mercato sontuoso e puntare davvero in alto.

Nelle casse societarie sono appena arrivati 242 milioni di euro, una cifra in grado di rimpinguare la rosa di talento e classe e ridare una dimensione europea alla squadra allenata da Mancini. Un patrimonio che verrà sfruttato, secondo l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, per un progetto di ampio respiro che contempla sponsor, accademie e promozione del brand a livello internazionale, soprattutto in Asia.

Saranno rivisti anche gli accordi con la Uefa per il fair play finanziario dopo il rispetto dei parametri nel 2015/16. Un limite che potrebbe condizionare l’operatività della Suning Commerce sul mercato. La nuova proprietà potrà chiudere il bilancio sul mercato, dapprima con un passivo limitato a soli 50 milioni di euro, nel secondo anno 40 e nel terzo a 30. La prima mossa sarà quella di sfoltire il monte ingaggi dalle voci ‘pesanti’. Sono già arrivati talenti del calibro di Banega, Ansaldi e Erkin, ma ora è possibile qualche sacrificio eccellente per fare cassa. Pirelli rimarrà ancora il main sponsor, ma sono previste altre partnership con aziende cinesi.

Leggi anche

Napoli Parma, streaming, pronostico, orario tv e probabili formazioni

La presentazione di Napoli Parma, la sfida del San Paolo in programma mercoledì 26 settembre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *