Home / Calcio / Il presidente della Uefa Ceferin: ‘Italia è il più indietro, preoccupato per il Milan’

Il presidente della Uefa Ceferin: ‘Italia è il più indietro, preoccupato per il Milan’

Le parole del presidente della Uefa, Ceferin, sul Milan e sui problemi della nazionale azzurra.

Il presidente della Uefa Aleksander Ceferin, ha rilasciato un’intervista al quotidiano ‘La Repubblica‘, facendo luce sui numerosi temi scottanti relativi al mondo del calcio italiano. Ecco i passaggi chiave dell’intervista: ‘L’Italia non va al Mondiale? Sportivamente, per un Paese tanto passionale verso il calcio, è una vera tragedia. Ma a volte succede, l’Olanda per esempio ha mancato anche l’Europeo. Io credo che dopo un disastro bisogna ripartire,e questa è un’opportunità per cambiare le cose che non vanno. Cosa cambiare? Io inizierei dalle infrastrutture, dovete sapere che tra i grandi Paesi europei, l’Italia è il più indietro. L’Uefa dà un contributo alle federazioni che presentino piani con partner anche locali, per nuovi campi o centri sportivi. Oggi l’Italia non può ospitare un grande torneo perchè non ha le sufficienti infrastrutture presentando stadi obsoleti. Un club italiano ha 55 giocatori in prestito, uno portoghese ne ha 25, di cui 24 sopra i 30 anni. I prestiti vanno limitati o vietati e il limite delle rose non può valere soltanto per le coppe. Non tutte le leghe, poi, hanno le seconde squadre’.

Poi Ceferin ha anche parlato della questione relativa ai debiti del Milan e al Voluntary Agreement che è stato presentato dalla società rossonera a Nyon: ‘Cosa ne penso del Milan e sulla proprietà? – continua Ceferin –  ci stiamo lavorando, non posso dire nulla, ma sono preoccupato, vediamo che cosa succede’.

About Redazione

Check Also

Serie A, vincono Napoli e Juventus: torna al successo il Benevento

Il Napoli si riprende la prima posizione in classifica battendo con qualche difficoltà la Spal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *