Home / Calciomercato / Il Brescia può sognare, arriva Balotelli
Il presidente del Brescia Massimo Cellino

Il Brescia può sognare, arriva Balotelli

Quello che all’inizio era solo un sogno, si è poi trasformato in una suggestione prima di diventare realtà. Scatenando la felicità di una città intera che ha rivissuto le stesse emozioni, lo stesso pathos dell’arrivo di un altro campione, quel Roberto Baggio che certamente ha rappresentato un prototipo di calciatore diverso da Mario Balotelli.

Per alcuni versi agli antipodi. Stessa gioia di allora, si diceva, per la città che ha allevato il campione che campione non è mai diventato a causa di un carattere irruento che spesso si è trasformato nel peggior nemico dell’attaccante.

E se le indiscrezioni che circolano in queste ore verranno confermate, il Brescia potrà schierare uno degli attaccanti più forti in circolazione. Affamato di riscatto. Consapevole di non poter più sbagliare. Insomma il Brescia con Mario Balotelli potrebbe volare.

Mario Balotelli potrebbe vestire la maglia del Brescia nel prossimo campionato

Brescia, arriva Balotelli?

A Brescia la domanda risuona dappertutto in queste ore: ma è vero che arriva Balotelli? La telenovela è iniziata qualche settimana fa quando il vulcanico presidente delle rondinelle, Massimo Cellino, gettò al vento alcune parole che pochi presero seriamente in considerazione. Il patron fece un riferimento alla brama di denaro di Balotelli.

Se avesse fatto un passo indietro da questo punto di vista, pensando più all’opportunità del rilancio che gli veniva offerta dalla squadra di calcio della sua città piuttosto che al suo ingaggio, bene in tal caso senza dubbio l’attaccante avrebbe trovato non solo una porta, ma addirittura un portone aperto. Sembrava una suggestione, appunto.

Anche perché nella trattativa che ancora doveva essere avviata si era inserito subito il Flamengo. Squadra brasiliana più titolata e appetibile per un calciatore come Mario Balotelli. Una società che avrebbe potuto investire tanto per ingaggiare SuperMario. Ma, a dispetto dei molti che non sono disposti a concedere nulla all’ex ragazzo prodigio, il miracolo sembra essere avvenuto.

E Balotelli potrebbe indossare la maglia del Brescia nel campionato di Serie A che sta per iniziare. Più che il denaro, stavolta, potè magari la voglia di rientrare nel giro della Nazionale di Roberto Mancini.

Manca l’ufficialità ma a Brescia sono certi

Manca ancora l’ufficialità, ma in città sono certi. Balotelli sarà il nuovo attaccante del Brescia nel campionato che sta per iniziare. Il calciatore, classe 1990 sembra aver fatto la sua scelta. E stavolta, più che il portafogli, sembra averlo guidato il cuore.

Stando alle indiscrezioni delle ultime ore ormai manca solo l’appuntamento con Cellino per firmare un contratto triennale con il club. Balotelli, svincolato dopo l’esperienza al Marsiglia, guadagnerà poco più di un milione di euro di parte fissa più bonus che potrebbero portare il suo ingaggio a 3 milioni di euro.

L’attaccante in cerca di riscatto, ha incontrato il patron anche la scorsa settimana e ha ascoltato dalla sua voce la proposta. Si tratterebbe per l’appunto di un triennale fino a 3 milioni di stipendio a stagione in base agli obiettivi raggiunti, salvezza e gol.

C’è stato un lungo confronto tra i due. L’idea di poter essere leader nella squadra della città che lo ha cresciuto e a cui è molto legato, magari di essere il trascinatore verso la salvezza, lo stuzzica, e non poco.

Leggi anche

Fuochi di mercato Marotta torna alla carica per Dybala, scambio con Icardi?

Le indiscrezioni si rincorrono e allo stesso tempo i colpi di scena fanno perdere l’orientamento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *