Home / Calcio / Ibrahimovic, frecciata al Milan: ‘Con il Milan ero primo degli ultimi, ora un leone tra i micetti…’

Ibrahimovic, frecciata al Milan: ‘Con il Milan ero primo degli ultimi, ora un leone tra i micetti…’

Zlatan Ibrahimovic è sempre più il leader indiscusso nello spogliatoio del Manchester United e, in una intervista concessa a BT Sports, si è confessato parlando con amarezza dell’esperienza vissuta al Milan dove si è dovuto ‘accontentare’ di una squadra priva di ambizioni. Proprio alla squadra rossonera ha lanciato una ‘frecciata’ al veleno che non farà piacere ai tifosi milanisti: ‘ La classifica non mente, siamo dove meritiamo di stare. Non ricordo neanche l’ultima volta in cui sono arrivato secondo. Ero al Milan: era la prima posizione degli ultimi, non mi piace. E’ stato un fallimento, qualunque cosa dopo il primo posto è un fallimento. Abbiamo altri trofei da giocare, stiamo facendo il meglio che possiamo e vogliamo fare di più’.

Nello spogliatoio ha tuonato contro i suoi compagni di squadra, rei di approcciare alle gare con poca foga agonistica: ‘Quando sei parte di una squadra vuoi sempre fare qualcosa di utile, al momento non ci sono riuscito, sento molta responsabilità e pressione su di me. Non sono riuscito a vincere la partita, solo io. Sono un leone in mezzo a dei micetti’. Parole che di certo non serviranno ad incrementare la stima dei suoi compagni verso di lui che proverbialmente non ha peli sulla lingua quando deve esternare uno sfogo.

E come al solito non mancano, nella sua intervista, cenni della sua proverbiale arroganza e presunzione. Intervistato sui migliori attaccanti della Premier League, ha cosi commentato: ‘Mi piace una punta che faccia la differenza. Lukaku è forte, è un giocatore fisico che segna molti gol. Aguero è bravo. Perché non mi sono citato? I leoni non si paragonano con gli umani…’.

Leggi anche

Tutti pazzi per James, Napoli aspetta il campione colombiano

Se le vicende del calciomercato si potessero raccontare in un film De Laurentiis non potrebbe …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *