Home / Calcio / I giocatori del Pisa non ricevono stipendi e Gattuso si sfoga in conferenza stampa
gattuso

I giocatori del Pisa non ricevono stipendi e Gattuso si sfoga in conferenza stampa

La crisi economica del Pisa non accenna a risolversi, cosi Rino Gattuso allenatore della squadra toscana si è lasciato andare ad uno sfogo dopo il pareggio a reti bianche sul campo del Frosinone. Da tempo i giocatori non percepiscono lo stipendio, e l’ex gladiatore del Milan si è eretto a paladino della causa dei suoi giocatori attaccando ad alzo zero l’attuale presidente Petroni:

‘Ci sono persone in grande difficoltà, persone per cui gli arretrati sono importanti. Fino a quando può durare tutto questo? In questa situazione io non posso parlare di calcio giocato e anzi devo far finta di non vedere, devo sopportare – dice all’emittente Canale 50 -. Ma del resto, non posso infierire, rimproverarli perché non fanno le cose alla perfezione. E’ gente che lavora senza contratto, e anche il mio staff non prende rimborsi spese da tempo. Da mesi si parla di nuovi assetti societari, si fanno nomi, ma nel frattempo si lasciano i problemi lì, in attesa che qualcuno li risolva. Ci trattano come sprovveduti, ma io non sono così. Io mi sveglio al mattino e lo faccio con amore, e per questo mi sono pure scontrato con i giocatori, da due giorni sono muso a muso con loro. Non voglio sentire alibi da parte loro. Ma allo stesso tempo non posso permettermi di mettere il muso con i dipendenti, perché non voglio rovinare il rapporto con loro. Senza il rapporto umano con loro non ha nessun senso continuare”.

Poi l’affondo contro Petroni diventa quasi una sfida a ‘duello’ affinchè il tutto possa risolversi in tempi celeri: ‘Deve sistemare le cose. Io sono disposto a sedermi a un tavolo e discutere 4-5 punti, di cui lui è perfettamente a conoscenza. Ma lo deve fare, altrimenti lui nello spogliatoio non ci mette più piede, perché devo morire io, mi devono portare via da lì dentro. Muoio io, e lui può entrare. Ma fino a quando sono vivo non entrerà nè lui nè nessuno, prima deve sistemare le cose da sistemare. Non può presentare tutti i giorni nuove persone e nuovi assetti societari: metta a posto i dipendenti senza contratto, metta a posto le pendenze coi giocatori, metta a posto tutte le cose di cui si parla e si scrive’.

Nelle ultime ore sta girando l’indiscrezione secondo la quale la squadra toscana potrebbe anche non scendere in campo nella prossima gara in programma nel week end se non ci saranno novità positive.

About Redazione

Check Also

Zeman: ‘La Roma mi cacciò via perchè glielo impose il sistema, su Monchi non condivido’

Non è mai banale, Zdenek Zeman, quando esprime concetti sul mondo del calcio. Spesso usa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *