Ultime News
Home / Calcio / Gattuso colpito alla testa, nella gara che vale la promozione del suo Pisa

Gattuso colpito alla testa, nella gara che vale la promozione del suo Pisa

E’ successo di tutto nella finale playoff tra Pisa e Foggia, dove non sono mancati i colpi di scena soprattutto per quello che è accaduto fuori dal campo. Ai pugliesi non è riuscita l’impresa di recuperare il 4-2 subito all’andata pareggiando solo per 1-1, e pertanto la squadra di Gattuso è riuscita ad agguantare l’ultimo posto utile per accedere alla serie B.

Il match è stato sospeso per 13 minuti, nel corso dei quali è accaduto di tutto con gli steward che hanno dovuto fare gli straordinari per riportare gli invasori di campo alla ragione e consentire di riprendere il match. Nel corso degli scontri, Rino Gattuso (allenatore del Pisa) è stato centrato al capo da una bottiglietta proveniente dalla tribuna Ovest, e poi successivamente è stato espulso insieme al collega del Foggia, De Zerbi. Il clima infuocato dello ‘Zaccheria’ ha provato a creare le giuste condizioni per spingere i propri giocatori verso l’impresa, ma il Pisa ha dimostrato di avere i giusti attributi per replicare colpo su colpo, dimostrando di meritarsi la serie B.

La gara ha avuto un epilogo thrilling nei minuti finali. Fino all’87’ il risultato era ancorato allo 0-0 di partenza, quando l’arbitro ha assegnato il rigore che ha consentito ai padroni di casa di passare in vantaggio con Iemmello, bravo a spiazzare il portiere. Il Foggia si tuffa a pieno organico nell’area pisana a caccia della seconda rete che sarebbe valsa la promozione ma, scoprendosi, è stata colpita mortalmente da Eusepi che al 95′ ha siglato la rete della sicurezza per i nerazzurri che tornano in B dopo 7 anni di purgatorio.

Leggi anche

Napoli Parma, streaming, pronostico, orario tv e probabili formazioni

La presentazione di Napoli Parma, la sfida del San Paolo in programma mercoledì 26 settembre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *