Ultime News
Home / Calcio / Fiorentina, mercato di gennaio nel segno dell’austerity: stop agli obblighi di riscatto

Fiorentina, mercato di gennaio nel segno dell’austerity: stop agli obblighi di riscatto

La Nazione di Firenze ha fatto il punto della situazione economica della Fiorentina che appare sempre più una nave in balia delle onde rappresentate dagli obblighi derivanti dal fair play finanziario. Nelle parole espresse ieri, il presidente Cognigni aveva evidenziato ancora una volta come i conti della squadra siano finiti nel mirino della Uefa.

Questa preoccupazione espressa dal dirigente viola preluderebbe ad un mercato di basso profilo a gennaio, mentre qualche operazione in entrata, di spessore, potrà essere effettuata solo in estate. L’imperativo categorico per il futuro delle casse viola è quello di non acquistare più giocatori vincolati dall’obbligo di riscatto, come già accaduto per Astori. Corvino continuerà a sguinzagliare i propri osservatori sparsi in tutto il mondo alla ricerca di nuovi talenti per arricchire la rosa di giovani dalle grandi prospettive al fine di poter realizzare in futuro importanti plus valenze. Insomma una Fiorentina dal basso profilo, dove l’austerity sarà il fil rouge per sanare i conti, anche a costo di dover fronteggiare i mugugni della piazza.

Leggi anche

Napoli Parma, streaming, pronostico, orario tv e probabili formazioni

La presentazione di Napoli Parma, la sfida del San Paolo in programma mercoledì 26 settembre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *