Ultime News
Home / Calcio / Euro 2016: una grande Italia affonda un piccolo Belgio

Euro 2016: una grande Italia affonda un piccolo Belgio

Antonio Conte compie un capolavoro tattico e regala il primo successo della nazionale azzurra ad Euro 2016. L’Italia si impone per 2-0 grazie ad una rete per tempo di Giaccherini e Pellè, in un match tiratissimo nel quale gli azzurri hanno dato una grande prova di orgoglio e sacrificio riuscendo a domare l’impeto e la classe dei giocatori belgi, trovando al momento giusto le due reti che valgono i primi tre punti.

Azzurri che partono bene e creano i maggiori pericoli nella prima parte della prima frazione. Una conclusione di Pellè fa la barba al palo ed è il preludio della rete di Giaccherini che arriva al 32′. Lancio di precisione chirurgica di Bonucci a pescare in area il talentuoso esterno del Bologna, che controlla da favola la sfera e insacca con Courtois a due passi.

Gli azzurri contengono il forcing del Belgio, grazie ad una difesa accorta e una linea mediana che copre bene ogni varco lasciando poco spazio alle incursioni avversarie. Il Belgio ci prova soprattutto con le conclusioni da fuori di Nainggolan che in due occasioni mette i brividi alla schiena ai tifosi azzurri.

Nella ripresa il copione non cambia. La squadra di Wilmots attacca a pieno organico ma sciupa le migliori occasioni quando gli azzurri perdono palla a metà campo ripartendo in velocità. In una di queste occasioni Lukaku si presenta solo davanti a Buffon ma spreca calciando di un soffio a lato. Le occasioni migliori, però, capitano ancora sui piedi degli azzurri. Courtois si supera su Pellè che devia di testa un cross dell’inesauribile Candreva.

Wilmots spinge in avanti il baricentro della manovra con gli inserimenti di Mertens e Carrasco, ma gli attacchi della sua squadra appaiono sempre confusi e frutto di sterili improvvisazioni. Il solo Hazard (il migliore dei suoi) sembra avere le idee chiare, ma la sensazione è quella che predichi nel deserto.

Nel forcing finale sono gli azzurri a ripartire bene con Candreva che si presenta a tu per tu con Courtois ma invece di tirare scodella in mezzo dove Pellè è pronto a ribadire in rete facendo esplodere di gioia la panchina azzurra e mandando in archivio la contesa. L’Italia agguanta i primi tre punti del girone di Euro 2016 e adesso conduce la classifica del raggruppamento anche per effetto del pareggio per 1-1 del pomeriggio tra Svezia e Irlanda. Chapeau azzurri, chapeau Conte. La tua Italia sottovalutata ha stupito tutti.

TABELLINO BELGIO-ITALIA

MARCATORI: Giaccherini al 32′ p.t.; Pellè al 47′ s.t.

BELGIO (4-2-3-1): Courtois 7,5; Ciman 6 (dal 31′ s.t. Ferreira Carrasco 6), Alderweireld 5,5, Vermaelen 6, Vertonghen 6,5; Witsel 5,5, Nainggolan 5,5 (dal 17′ s.t. Mertens); De Bruyne 5, Fellaini 5,5, Hazard 7; R. Lukaku 5,5 (dal 28′ s.t. Origi 6). (Mignolet, Gillet, Denayer, Kabasele, J. Lukaku, Meunier, Dembelé, Benteke, Batshuayi). All. Wilmots.

ITALIA (3-5-2): Buffon 6,5; Barzagli 6,5, Bonucci 8, Chiellini 7; Candreva 7, Parolo 6,5, De Rossi 7(dal 33′ s.t. Thiago Motta 6), Giaccherini 7,5, Darmian 5,5 (dal 14′ s.t. De Sciglio 6); Pellè 7, Eder 6 (dal 31′ s.t. Immobile 6). (Sirigu, Marchetti, Ogbonna, Florenzi, Sturaro, Bernardeschi, El Shaarawy, Insigne, Zaza). All. Conte

ARBITRO: Clattenburg 5,5 (Inghilterra)

NOTE: ammoniti Chiellini (I), Eder (I), Bonucci (I), Thiago Motta (I), Vertonghen (B) per gioco scorretto

Leggi anche

Parma Cagliari, pronostico, streaming, orario tv e probabili formazioni

La presentazione di Parma Cagliari, il match del Tardini che si giocherà sabato 22 settembre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *