Home / Calcio / Duro botta e risposta tra Pallotta e Fassone sui bilanci del Milan: rossoneri indignati

Duro botta e risposta tra Pallotta e Fassone sui bilanci del Milan: rossoneri indignati

E’ durissimo il botta e risposta tra Milan e Roma dopo le parole del presidente giallorosso, James Pallotta che ha messo in dubbio la sostenibilità finanziaria del progetto del Milan, dopo il mercato faraonico di questa estate. ‘Non ho idea di cosa stia succedendo – ha risposto Pallotta in merito ad una domanda sul mercato del Milan – non ha senso, non hanno i soldi in primo luogo per comprare la squadra, visto che hanno preso 300 milioni in prestito da persone che conosco a Londra, a un interesse piuttosto alto. E ora stanno spendendo ma la pagheranno’.

Parole che hanno fatto trasalire la dirigenza rossonera, la cui replica risentita di Fassone non si è fatta attendere.

‘Pallotta – ha replicato l’ad rossonero – ci dice che la proprietà non ha i soldi per comprare il club? Tutti sappiamo che per operazioni di questo tipo vengono fatte con la leva finanziaria. Le cifre riportate dal presidente Pallotta sono sbagliate, ci sono tante imprecisioni. Tutti sanno che la parte relativa al fondo Elliot, al quale fa riferimento, per l’acquisizione del club è di 180 milioni di euro a fronte di un valore di 740 milioni. Non so a cosa si riferisca quando dice: pagheremo le conseguenze. È una minaccia? Abbiamo emesso un bond pari a 50 milioni di euro destinato alla campagna acquisti estiva, siamo al di sotto del consumo di questo bond. Ci sono piani pluriennali, abbiamo presentato all’Uefa un voluntary agreement. Rispediamo al mittente le minacce, è tutto alla luce del sole. Lavoro 20 ore al giorno per il Milan, possiamo confrontarci col presidente Pallotta se lo vorrà. Ci sediamo e confrontiamo i bilanci. Ma le critiche fatte in un certo modo un po’ di fastidio me lo danno’.

Le scuse di Pallotta

Via Ansa, Pallotta ha poi cercato di aggiustare il tiro, chiedendo scusa per le ‘informazioni imprecise’. ‘Tengo molto – ha dichiarato il numero uno della Roma – al calcio italiano e al suo ritorno ai vertici. A questo proposito, mi aspetto che tutti i club diano il proprio contributo verso un campionato più forte e sostenibile, come stiamo facendo noi della Roma. Auguro al Milan e ai suoi nuovi proprietari le migliori fortune e attendo con piacere che la sua dirigenza e la nuova proprietà collaborino al nostro fianco in maniera incisiva per lo sviluppo della A’.

About Redazione

Check Also

Calciomercato Inter, praticamente chiuso l’acquisto di Keita Balde: arriva in prestito oneroso

L’Inter, nelle prossime ore, potrebbe arricchirsi di un nuovo nome di prestigio per l’attacco. Si …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *