Home / Calcio / Il ds dell’Inter, Ausilio spiega: ‘Suning ha potenzialità per comprare Ronaldo, Juve inarrivabile’

Il ds dell’Inter, Ausilio spiega: ‘Suning ha potenzialità per comprare Ronaldo, Juve inarrivabile’

Il direttore sportivo dell‘Inter, Piero Ausilio è intervenuto oggi al Corso di perfezionamento in Diritto Sportivo e Giustizia Sportiva che si è svolto presso l’Università degli Studi di Milano nel quale ha dissertato su alcuni temi di carattere economico legato alla gestione di un club di serie A, con particolare riferimento a ciò che accade nell’Inter.

Alcune sue dichiarazioni, riportate dal sito Calciomercato.com rischiano davvero di fare discutere. ‘Oggi – ha dichiarato Ausilio – non è possibile pensare che nel calciomercato si possano spendere 200 o 300 milioni di euro. E non perché non lo si voglia, ma perché è impossibile. Noi oggi abbiamo una proprietà forte, solida. La nuova proprietà cinese potrebbe tranquillamente comprare i giocatori più famosi tipo Cristiano Ronaldo, ma la verità è che non possiamo farlo perché c’è quel famoso Financial Fair Play‘.

Secondo lo stesso dirigente nerazzurro, colmare il gap con la Juventus è, al momento, impossibile: ‘Il nostro fatturato è tra i 200 e i 230 milioni di euro, mentre quello della Juve, che partecipa regolarmente alla Champions League, è di 400 milioni. Ci sono quasi 200 milioni di differenza tra l’Inter e la Juve. Dopo la retrocessione hanno lavorato seguendo un idea di business, hanno investito nel settore giovanile, hanno avuto una grande visione dal punto di vista manageriale. Hanno costruito il proprio stadio e gradualmente alzato gli stipendi, hanno lavorato sullo sviluppo commerciale e poi, dal momento in cui vinci e partecipi alla Champions, puoi partire da +50 milioni di euro. Loro riescono a fare questo con continuità ed è per questo che c’è grande differenza con le altre. E’ una forbice che può ancora allargarsi e si fa fatica a recuperare, perché non si recupera con il calciomercato’.

Leggi anche

Tutti pazzi per James, Napoli aspetta il campione colombiano

Se le vicende del calciomercato si potessero raccontare in un film De Laurentiis non potrebbe …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *