Home / Calcio / Dragowsky insoddisfatto punta il dito contro Sousa: ‘Qua vengo dopo autisti e fisioterapisti’
dragowsky

Dragowsky insoddisfatto punta il dito contro Sousa: ‘Qua vengo dopo autisti e fisioterapisti’

Il capitolo portiere di riserva, per la Fiorentina, potrebbe nuovamente diventare spinoso, come già accadde con Sepe nella scorsa stagione. Pare che anche Bartlomiej Dragowski, il nuovo acquisto proveniente dallo Jagellonia, non gradisca il ruolo di eterno secondo di Tatarusanu. E non le ha mandate certamente a dire ai dirigenti della Fiorentina.

In una intervista concessa a ‘Polsat’, il giovanissimo estremo difensore ha manifestato insoddisfazione per la scarsa considerazione riservatagli da Sousa: con la Fiorentina, finora il campo non l’ha mai visto. Il portiere polacco, arrivato in estate dal Jagiellonia, lamenta la scarsa considerazione di Sousa.

‘Qui ho trovato un club organizzato e una città molto bella, ma non avevo scelto di andare a Firenze per essere l’ultima riserva. Sono molto lontano dal giocare, forse vengo dopo l’autista e i fisioterapisti che sono 5..Mi siedo in panchina solo perchè c’è posto per 12 persone, ma quando Tatarusanu si è infortunato non sono stato io a sostituirlo’.
Il portiere sembra già pentito di avere scelto Firenze e non nasconde l’impazienza: ‘Se ho fatto bene a venire alla Fiorentina si scoprirà alla fine, per ora non gioco e ciò influenza tutto – sottolinea Dragowski -Non posso far altro che avere pazienza e continuare ad allenarmi forte per essere pronto quando arriverà il mio momento. Tutti mi dicono che sono giovane, ma gli anni passano… ‘.

About Redazione

Check Also

Champions League, Roma sconfitta in Ucraina per 2-1: Under ancora in gol

Roma bella solo a metà nella gara di andata a Karkhiv contro lo Shaktar Donetsk. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *