Home / Calcio / De Boer sente vicina la squadra e la società: ‘Questo rimane il mio ambiente ideale’
de boer

De Boer sente vicina la squadra e la società: ‘Questo rimane il mio ambiente ideale’

Inter-Torino rappresenta davvero l’ultima spiaggia per l’allenatore olandese De Boer. Non ci saranno appelli se non arriverà la tanto attesa vittoria. Ai microfoni di Inter Channel, il tecnico olandese ha fatto il punto della situazione, ribadendo di sentire vicina la squadra: ‘Il primo tempo – ha dichiarato De Boer – contro l’Atalanta è stato il peggiore da quando sono arrivato a Milano. All’intervallo ho esternato la mia rabbia nei confronti dei giocatori, e nella ripresa infatti abbiamo avuto maggior coraggio. Non abbiamo controllato l’intero secondo tempo, ma sicuramente abbiamo fatto meglio, provando anche a vincere la partita. Sento di avere la squadra dalla mia parte, altrimenti non sarei ancora l’allenatore dell’Inter. Sento anche il supporto della società. Questo è l’ambiente ideale per me’.

Le ricorrenti domande sull’esonero lo hanno un po’ stancato e non lo ha nascosto ai microfoni di Inter Channel: ‘Credo sia normale sentire queste voci, anche se sono stanco di parlare di tutte queste cose. Non serve, contano solamente il lavoro e la mia squadra. Il resto no. Dobbiamo rimanere uniti per migliorare e cambiare questa situazione, anche se so che è difficile. Nel calcio non c’è tempo, infatti sono molto concentrato sulla gara di domani’.

Il vero rimpianto di De Boer è quello di non avere avuto tempo a disposizione per preparare al meglio la squadra nella fase estiva e soprattutto di non avere potuto dire la sua sulle scelte di mercato: ‘Avendo più tempo a disposizione per poter lavorare sarebbe stato meglio per me, ma con poche settimane non è stato facile. Per me il lavoro è stato difficile. Noi abbiamo sempre avuto come obiettivo quello di dominare il gioco con qualità, ma solo a campionato iniziato ho capito i punti deboli della squadra. Solitamente questo va fatto durante la pre-season, noi non abbiamo avuto questa possibilità. Ma la situazione è questa, dobbiamo accettarlo e andare avanti. Suning crede nel progetto, speriamo di migliorare’.

About Redazione

Check Also

Ancelotti firma per il Napoli, ora è ufficiale: Sarri verso l’esonero

Adesso è ufficiale: Carlo Ancelotti sarà il nuovo allenatore del Napoli. La clamorosa trattativa di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *