Home / Calcio / Cristiano Ronaldo non patteggia per l’accusa di frode fiscale: ‘Sono un perseguitato’

Cristiano Ronaldo non patteggia per l’accusa di frode fiscale: ‘Sono un perseguitato’

E’ davvero pesante la tegola caduta sulla testa di Cristiano Ronaldo, che oggi si è dovuto presentare in tribunale all’udienza per il processo che lo vede accusato di frode al fisco. Cr7 non ha voluto parlare con i tanti cronisti che lo attendevano all’uscita dall’aula, ma ha affidato ad un comunicato il proprio pensiero in merito alle pesanti accuse di evasione fiscale.

‘Il Real Madrid conosce ogni mio mossa – ha scritto Ronaldo nel suo comunicato – Non ho mai provato ad evadere le tasse. Per la gestione dei miei diritti di immagine, ho semplicemente mantenuto l’agenzia che li gestiva ai tempi del Manchester United, creata nel 2004, quando ancora non pensavo di arrivare in Spagna. Questo processo è salito alla ribalta perchè sono uno dei maggiori contribuenti di Spagna’.

A differenza di quanto hanno sostenuto in questi giorni i media spagnoli, Cristiano Ronaldo non ha alcuna intenzione di patteggiare con il fisco spagnolo, ritenendosi assolutamente estraneo ad ogni addebito. Secondo la tesi dell’accusa avrebbe evaso ben 14,7 milioni di euro sui proventi derivanti dai diritti d’immagine, tra il 2011 e il 2014.

Gran parte della stampa iberica aveva ritenuto scontato il fatto che Ronaldo pagasse tutto e subito per evitare di correre il rischio di incappare in una pesante condanna.
‘Se non mi chiamassi Cristiano Ronaldo non sarei qui’ è la frase con la quale, CR7 ha esordito nel rendere testimonianza davanti al giudice. ‘Lei è perseguito e indagato per un presunto reato fiscale in base alle prove fornite dall’accusa e sulle quali sarà la giustizia a decidere’ è stata la replica del giudice spagnolo.

About Redazione

Check Also

Pogba, lite a muso duro con Mourinho: il ‘Polpo’ vuole essere ceduto

Il clima è sempre più teso nello spogliatoio del Manchester United. Paul Pogba e Jose …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *