Home / Calcio / ‘Chi sono i cinesi che investono nelle milanesi ?’, la dura arringa del presidente dell’antimafia milanese

‘Chi sono i cinesi che investono nelle milanesi ?’, la dura arringa del presidente dell’antimafia milanese

Il Presidente della Commissione antimafia del comune di Milano ed esponente politico del Pd, David Gentili, partecipando ad un convegno sul riciclaggio di denaro sporco, ha tirato in ballo le operazioni finanziarie che hanno portato o stanno portando, gli imprenditori cinesi a capo delle due società calcistiche più popolari del capoluogo lombardo: Inter e Milan.

‘Non ci hanno ancora detto chi sono questi imprenditori cinesi che investito in Milan e Inter‘ ha sbottato il presidente della commissione antimafia, che ha bacchettato il modo velato con il quale il fondo cinese Sino Europe si sta muovendo per acquisire la quasi totalita del pacchetto azionario del Milan.

Una arringa che non è passata inosservata alle agenzie di stampa internazionale e che ha scatenato la reazione furiosa nei social dei tifosi delle rispettive squadre. Una presa di posizione che ha suscitato l’immediata e piccata replica del Milan che ha immediatamente emesso un comunicato per operare alcuni distinguo: ‘In riferimento alle dichiarazioni riguardanti AC Milan – si legge nella nota ufficiale – rilasciate dal presidente della Commissione Antimafia del Comune di Milano David Gentili, SES sottolinea che ad oggi e fino al closing, AC Milan è di proprietà di Fininvest. Inoltre, SES conferma che ogni passo verso il closing è intrapreso nel pieno rispetto della legislazione italiana e, coerentemente con tale approccio, al closing SES rispetterà ogni aspetto della normativa vigente relativamente alla sua partecipazione in AC Milan, incluso qualsiasi obbligo di comunicazione dell’elenco dei suoi azionisti‘.

Proprio ieri il presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping ha incontrato in Italia, il premier Matteo Renzi, che ha regalato le maglie di Milan e Inter proprio alla vigilia del derby. In queste ore sembra, tra l’altro, che stiano per arrivare le autorizzazioni del governo cinese per dare corso al tanto atteso closing. Saranno necessarie anche quelle dell’authority Antitrust, della Lega Calcio e della Figc, ma su questo versante non dovrebbero sorgere problemi.

About Redazione

Check Also

Champions League, Roma sconfitta in Ucraina per 2-1: Under ancora in gol

Roma bella solo a metà nella gara di andata a Karkhiv contro lo Shaktar Donetsk. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *