Home / Calcio / Calciomercato Sampdoria, sabato il giorno del nuovo allenatore
Giampaolo e Di Francesco il passato e (forse) il futuro della panchina blucerchiata

Calciomercato Sampdoria, sabato il giorno del nuovo allenatore

I primi nomi del calciomercato della Sampdoria riguardano esclusivamente la panchina. Giampaolo, dopo l’ottimo lavoro svolto durante la sua esperienza alla guida dei blucerchiati, ha salutato la compagnia per abbracciare la causa del rilancio del Milan.

Subito, ovviamente, si è scatenata la caccia al successore ed anche il patron della Sampdoria, Ferrero, ha contribuito a rendere più interessante la successione visto che nei giorni scorsi aveva fatto due nomi: Stefano Pioli e Eusebio Di Francesco.

L’ago della bilancia sembra però protendere verso quest’ultimo che si sta riservando le ultime ore per decidere se accettare l’offerta oppure no. Ma, a scanso di sorprese dell’ultima ora, Di Francesco dovrebbe essere il nuovo allenatore della Sampdoria. L’ufficialità è attesa per sabato prossimo 14 giugno.

Fabio Quagliarella potrebbe lasciare la Sampdoria. Destinazione? Napoli of course

Sabato il giorno del nuovo allenatore

Sabato, dunque, dovrebbe essere il giorno nel quale verrà presentato alla stampa e ai tifosi il nuovo allenatore della Sampdoria. Il borsino dei due candidati alla successione di Giampaolo, Stefano Pioli ed Eusebio Di Francesco, sembra propendere per il secondo.

A testimonianza della dirigenza blucerchiata di voler procedere sullo stesso sentiero tracciato dal tecnico di Bellinzona che, nel frattempo, si è accasato al Milan per vincere la scommessa del rilancio dei rossoneri. Di Francesco, infatti, è un altro di quei tecnici che prova a disegnare un impianto di gioco molto ben organizzato con una forte trazione anteriore.

Dovrebbe essere dunque lui a tenere le redini della società blucerchiata nel prossimo futuro. Sabato dovrebbe essere il giorno della presentazione ufficiale del nuovo allenatore.

Calciomercato Sampdoria, rifiuto all’Arsenal

Se il rebus panchina sembra dunque essere stato risolto, resta sul tappeto la strategia per rinforzare una rosa che tante soddisfazioni ha saputo dare nella stagione appena conclusa, al proprio pubblico. Il tentativo della dirigenza blucerchiata sarà tenere tutti gli effettivi e, in caso di vendita, non svalutare un patrimonio immenso.

Si spiega così il gran rifiuto all’Arsenal che aveva messo sul piatto 48 milioni di euro per Joachim Andersen e Dennis Praet, entrambi nel mirino anche del Milan che vuole dare a Giampaolo una squadra in linea con la sua filosofia di calcio.

L’affare però si potrebbe fare se i Gunners aumentassero l’offerta alzando l’asticella fino a 55 milioni di euro. A questo punto le certezze della Sampdporia potrebbero vacillare, mentre una cifra del genere sembra non alla portata dei rossoneri. Intanto il difensore danese Andersen ha ricevuto un’offerta dal Lione. 

In entrata tentativo per il terzino Augello dello Spezia, valutato sui 2 milioni

Quagliarella lascia per ritrovare un vecchio amore?

Un altro interrogativo che sta tenendo con il fiato sospeso i tifosi blucerchiati riguarda Fabio Quagliarella, laureatosi capocannoniere della Serie A e che a Genova, sponda blucerchiata, sembra aver trovato una nuova giovinezza, oltre alla maglia della Nazionale Italiana di calcio.

Il bomber potrebbe lasciare la Sampdoria per ritrovare un vecchio grande amore. Quel Napoli dovuto abbandonare in fretta e furia per le ragioni che tutti ormai conoscono e che potrebbe rappresentare la piazza ideale per esprimersi al meglio e chiudere la carriera nella propria terra, tra la propria gente.

Lo scenario suggestivo è stato riportato anche da Sky Sport, ma tutto è legato all’eventuale addio di Dries Mertens. Solo in questo caso si libererebbe una casella che molto probabilmente verrebbe occupata dallo stabiese Quagliarella.

Leggi anche

Calciomercato Lazio, idea per il centrocampo e Milinkovic-Savic resta

La vittoria della Coppa Italia consentirà alla Lazio di disputare l’Europa League anche nella prossima …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *