Home / Calcio / Bacca al passo d’addio e il procuratore attacca: ‘I tifosi del Milan hanno memoria corta’
Carlos Bacca

Bacca al passo d’addio e il procuratore attacca: ‘I tifosi del Milan hanno memoria corta’

Il modo insistente con il quale il Milan sta cercando una punta centrale di grido lascia preludere ad un imminente addio all’attaccante Carlos Bacca. Morata, Belotti e Aubameyang rimangono i sogni proibiti della nuova proprietà cinese, che non lascerà nulla di intentato per portare in rossonero un bomber di prima scelta per puntare dritto verso uno dei primi quattro posti in classifica.

Nonostante Bacca i gol li abbia sempre fatti (ne ha segnati 31 in 70 partite) a destare grandi perplessità sono i limiti tattici evidenti dell’attaccante sudamericano, restìo ad adempiere ad alcuni compiti tattici e avulso totalmente dalla manovra di Montella. Sarà difficile per il Milan rientrare dai 30 milioni di euro investiti due anni fa per prelevarlo dal Siviglia. Il suo cartellino si è molto deprezzato dopo le amarezze delle due stagioni in rossonero e al momento le pretendenti a Bacca sembrano latitare.

‘In questo momento non posso dirvi niente di interessante – ha dichiarato il procuratore di Bacca a Calciomercato.com – non ci sono novità per Carlos’. Sulle polemiche scatenate dopo il rigore fallito dal colombiano a Cagliari, l’agente ha difeso a spada tratta il proprio assisitito: ‘Posso dirvi che a volte la gente ha poca memoria. Bisogna analizzare i numeri che ha avuto Carlos in queste due stagioni. A partire da quello, ognuno puo’ trarre le proprie conclusioni’. Il Milan conta di cederlo almeno per 20 milioni di euro, ma i segnali che giungono dal mercato appaiono timidi.

About Redazione

Check Also

Serie A, vincono Napoli e Juventus: torna al successo il Benevento

Il Napoli si riprende la prima posizione in classifica battendo con qualche difficoltà la Spal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *