Home / Calcio / Anche Mourinho finisce nel mirino del fisco spagnolo: maxi evasione e frode

Anche Mourinho finisce nel mirino del fisco spagnolo: maxi evasione e frode

Il fisco spagnolo non si ferma più. Dopo avere messo alla berlina Cristiano Ronaldo per avere evaso quasi 15 milioni di euro di tasse, adesso ha preso di mira anche lo Special One, Josè Mourinho, che non avrebbe versato circa 3 milioni di euro di tasse nel periodo in cui allenava il Real Madrid. La procura di Madrid gli ha contestato il mancato versamento di tasse nel 2011 e nel 2012, una frode da circa 3 milioni di euro.

Dopo Messi e Ronaldo, anche Mou dovrà fare i conti con l’agguerrito fisco iberico che non gli contesta solo l’evasione ma anche il meccanismo di raggiro messo in atto per oscurare i guadagni. Secondo la procura madrilena avrebbe creato una struttura aziendale al fine di ‘oscurare i redditi per i suoi diritti d’immagine’. La somma totale evasa ammonterebbe a circa 3.304.670 euro.

Intanto la vicenda dell’evasione fiscale di Cristiano Ronaldo sta animando il dibattito in Spagna, fra coloro che sostengono che si sia trattato di un reato fiscale e coloro che sostengono che invece abbia commesso solo un’infrazione amministrativa, tenendo conto che il portoghese ha cercato di regolarizzare la propria posizione prima della contestazione da parte dell’agenzia delle entrate spagnola. Se il giudice deciderà che si tratta di un reato fiscale, Ronaldo rischia un anno di carcere.

Leggi anche

Milan Juventus pronostico, probabili formazioni, streaming e orario tv

La presentazione di Milan Juventus, il big match che si giocherà a San Siro domenica …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *