Home / Calcio / Allegri, duro sfogo nel post partita: ‘Troppi alti e bassi…’
allegri

Allegri, duro sfogo nel post partita: ‘Troppi alti e bassi…’

Max Allegri non è per niente soddisfatto del risultato della sfida contro il Tottenham. Il doppio vantaggio dilapidato e l’atteggiamento della squadra che si è troppo abbassata dopo il 2-0 non è affatto piaciuto al tecnico livornese che non ha nascosto la propria contrarietà per come sono andate le cose. “Ero consapevole della forza del Tottenham e sapevo che la qualificazione ce la saremmo giocata a Londra. Dopo il doppio vantaggio ci siamo abbassati un po’ troppo. Siamo stati messi in difficoltà ma è tutto normale. Possiamo andare a fare risultato a Wembley’.

Poi Allegri si lascia andare ad un po’ di sano realismo, richiamando tutti a tenere i piedi per terra: ‘Credo che si sia persa un po’ di obiettività. La Juve gioca per vincere, ma non è la favorita. Non si può andare in finale tutti gli anni. Io credo che i ragazzi stiano facendo una grandissima stagione, ma da qui a pensare che i ragazzi vincano un ottavo di finale 3-0 ce ne passa. E questa cosa mi fa girare le scatole, perché non si ha l’idea della dimensione delle altre squadre. L’obiettivo primario è il campionato: non è poco e non è facile. Poi cercheremo di andare avanti in Champions. Però un 2-2 di stasera non può deprimere l’ambiente, non l’accetto. Qui si hanno alti e bassi da paura. La Juve non è mai stata favorita. Eravamo 50-50 prima e lo siamo ora. Contro una grande squadra come il Tottenham.Vincere non è normale, è straordinario: questa squadra ha vinto sei scudetti, ha fatto due finali di Champions e ha fatto grandi cose. Da vincere a non vincere, in Champions, passa poco. Non hai tempo per recuperare. Fra un mese penseremo a recuperare, ora pensiamo al campionato sennò il Napoli scappa’.

About Redazione

Check Also

Tutto fatto per Mancini ct azzurro, Fabbricini ammette: ‘Stiamo limando dettagli’

Roberto Mancini sta per diventare il nuovo ct azzurro dopo avere incontrato oggi il commissario …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *